STUDIO ODONTOIATRICO ASSOCIATO SANTILLI
CURA E PREVENZIONE

Il nostro studio da decenni tratta ogni tipo di paziente: dal caso piu' semplice a pazienti gia reduci da una patologia maxillo facciale grave che richiedono piani di ricostruzione e riabilitazione specifici e complessi.
Molto spesso vengono illustrati tipi di trattamento generici apparentemente adatti ad ogni paziente enfatizzandone i vantaggi ed in qualche caso sottacendone i rischi...
Molto raramente invece viene offerta una panoramica sui rischi del mancato trattamento. Questo secondo noi, escludendo gli interventi puramente estetici, dovrebbe essere la prima motivazione del paziente in grado di indirizzare la sua scelta terapeutica preferita ed accompagnarlo poi nel mantenimento igienico attraverso gli anni.
Pensare che non curare la propria bocca abbia come unica conseguenza avere pochi denti o averli storti è uno dei piu' grandi errori che si possan fare; molte anomalie del cavo orale determinano disturbi e patologie a carattere sistemico, ovvero causano patologie in altre parti del corpo. Ormai da molti decenni la correlazione tra patologie locali dell'apparato stomatologico e patologie sistemiche è stata ampiamente studiata e la sua rilevanza statistica ampiamente enfatizzata dalle principali organizzazioni internazionali.
Riteniamo sia importante considerarne qui alcune tra le piu frequenti:

L'edentulia totale anche solamente a carico di un solo mascellare causa l'insorgenza di patologie gastriche:non masticare il cibo propriamente facilita l'insorgere di gastriti che possono evolvere in ulcere e neoplasie dello stomaco.

Edentulie parziali e fratture dentarie cronicamente lesive della lingua e delle guance favoriscono la comparsa di lesioni precancerose delle mucose e la loro evoluzione in carcinoma orale; quest'ultimo rappresenta una delle patologie oncologiche con maggiore incidenza e morbilita'.

La presenza di infezioni locali anche non sintomatiche dei denti e delle strutture ossee (come granulomi,paradontiti, osteiti acute o croniche) determinano a livello sistemico di una maggiore incidenza di patologie vascolari e parti prematuri. La contemporanea presenza di disordini endocrini a livello sistemico (come il diabete ad esempio) puo' causare fenomeni patologici anche piu' gravi.

Le malocclusioni e le abitudini viziate (interposizione linguale anteriore, suzione dita o ciuccio dopo lo svezzamento) in età evolutiva determinano alterazione degli equilibri di crescita e di sviluppo dei giovani creando gravi alterazioni sia della futura cinetica masticatoria che difetti posturali anche gravi e conseguenti limitazioni motorie, disturbi muscolari e non raramente crisi vertiginose in età adulta.

Anche nei pazienti adulti con una buona condizione occlusale la perdita di elementi dentari e la mancata sostituzione degli stessi puo causare l'insorgere di una alterazione dento-scheletrica anche in eta' avanzata che puo' evolvere in una sindrome algico-disfunzionale. Tale fenomeno nel tempo interessa non solamente il distretto della testa e del collo ma tutto l'apparato muscolo scheletrico del paziente. In tal caso appaiono dolori alla colonna, al bacino e perfino agli arti inferiori mai manifestatisi precedentemente, in alcuni casi si manifestano sindromi sovrapponibili alle labirintiti con perdita di equilibrio e senso di nausea.

Se da una parte dunque riteniamo che le scelte del nostro paziente sulla propria salute siano sempre comprensibili e rispettabili, d'altra parte riteniamo nostro dovere professionale spiegare e chiarire senza allarmismi inutili al paziente stesso le criticita' di un mancato trattamento quando queste sono importanti.